Cos’è il rapporto peso potenza e come si calcola

9 dicembre, 2016 | Redazione

Come calcolare il rapporto peso potenza.

Rapporto peso potenza.

Un dato tra i più citati per quanto riguarda le automobili è sicuramente il rapporto peso potenza. Andiamo insieme a vedere cos’è, come si calcola e a cosa serve.
Partiamo dal fatto che spesso viene calcolato perché è una limitazione per i neopatentati alla guida di una macchina.
Chi prende la patente quali macchine può guidare? Per i primi anni ha ventaglio ristretto di macchine che si possono guidare.
Proprio per questo motivo è stato scelto un parametro per creare un limite, che si calcola mettendo in rapporto la potenza che può generare il motore, con il peso complessivo del veicolo.

Calcolare il rapporto peso potenza

Dal 2007 in poi, ogni macchina riporta la potenza specifica sulla carta di circolazione. Se possedete un’auto vecchia o un’auto d’epoca dovrete calcolare il rapporto peso potenza (in realtà il valore che si calcola è l’inverso, ovvero potenza peso). Ma la cosa non è per niente difficile.
Anzitutto bisogna precisare che quando un veicolo ha un rapporto peso potenza inferiore ai 55 kiloWatt/tonnellata può essere guidato da tutti, con una restrizione per chi ha la patente da meno di un anno. In questo caso, per i primi 12 mesi dal momento in cui si ottiene la licenza, non si possono guidare auto con potenza supreiore ai 70 kW, pari a circa 95 cavalli. E il rapporto deve essere comunque inferiore ai 55 kW/T.

Per arrivare a trovare la cifra di questo parametro bisogna prima di tutto trovare il peso in ordine di marcia (ecco cos’è e come si calcola) quindi con variabili che riguardano i liquidi e la presenza a bordo del guidatore.
Una volta trovato questo risultato si procede a dividerlo per 1.000, in modo da convertire i chili in tonnellate. Poi, si cerca la potenza sul libretto di circolazione, espressa in kiloWatt, e la si divide per la massa.

Quali macchine possono guidare i neopatentati?

Come già detto, se questo rapporto supera i 55 kW per tonnellata, vuol dire che non si può guidare per i neopatentati. Se siete pigri e volete calcolare il rapporto potenza peso senza dover fare operazioni o trovare dati della macchina, potete semplicemente cliccare su questa pagina del Portale dell’automobilista e inserire il numero di targa della vostra automobile. Sarà il sistema a dire se potete guidare un veicolo oppure no.

Lascia un commento