Renault Mini 4S, un’auto veramente rara

23 settembre, 2016 | Daniele Boltin


La Renault 4S Mini è stata prodotta solo nel mercato dell'Uruguay

Renault Mini 4S.

Ci sono due tipi di automobili rare. Quelle che tutti conoscono (e che valgono un sacco di soldi), e quelle che sono effettivamente rare, al punto che quasi nessuno al mondo ne ha mai sentito parlare.
Una di queste è la Renault Mini 4S. Una macchina molto strana, e che si è diffusa (in piccoli numeri) solo in una zona limitata dell’America Latina.
L’auto, a prima vista sembrerà familiare a tutti, perché in effetti è molto simile al modello francese da cui deriva, che in una carriera iniziata nel 1961 e finita nel 1962, ha venduto oltre 8 milioni di esemplari in giro per il mondo.




Però, non si tratta esattamente di una R4. Infatti, la versione originale è una quattro porte, mentre questa di porte ne ha due, e ha una coda ridisegnata e che si abbassa alla fine. Di fatto, possiamo notare subito che un’impostazione di questo tipo diventa più scomoda per accedere ai sedili posteriori, ma anche il vano di carico perde volume. Senza tralasciare, ovviamente, il risultato estetico che non entrerà mai nelle enciclopedie del design.

Il risultato estetico sul cofano posteriore di questa Renault non è venuto molto bene.

Retro Renault Mini 4S.

A questo punto la domanda è lecita. Perché questa macchina esiste? Ecco la risposta.
La Renault 4S Mini è stata prodotta solo in Uruguay. Il Paese all’epoca importava le auto francesi come praticamente tutte le nazioni del Sudamerica, ma aveva dei dazi doganali molto alti per le importazioni di veicoli stranieri: una misura presa dal governo per stimolare l’industria automobilistica interna.
Le R4, inizialmente, venivano prodotte in Argentina, e da lì importate. Ma il concessionario del marchio, visto che la tassa per le macchine comprate già assemblate era del 60%, decise di comprare i pianali dall’Argentina e poi assemblare il resto dei veicoli in Uruguay. (Ricorda, il made in China che diventa Made in Italy con una sola cucitura fatta nel nostro paese, nda).

Le differenze con la sorella maggiore sono nel retro, a partire dal montante B e poteva avere il portellone, oppure una linea che ricorda l’idea di un pick-up. Il risultato non è stato dei migliori, ma la Renault Mini 4S ha il suo perché. È un’auto costruita solo in un posto e in un determinato periodo storico. E come molte altre macchine, racconta un pezzo di storia industriale e di una società.

Tag:

1 commento

  1. Alfredo ha detto:

    Ciao, io sono Alfredo de Montevideo, Uruguay. E ‘molto vera storia. Ci sono stati molti di loro e ancora vedere alcuni rotolamento sulle nostre strade. La maggior parte erano colorati beige.De Argentina ha raggiunto i meccanici, cofano, parafanghi e maschera. Il motore era 845 cm3. Bei ricordi, mio ​​zio ha avuto uno nei primi anni settanta!
    Saluti.

Lascia un commento