10 motivi per comprare un’auto d’epoca

8 dicembre, 2015 | Daniele Boltin

Fiat 128 Rally.

Fiat 128 Rally.

Comprare una macchina nuova? Forse non è la cosa giusta di questi tempi. O almeno così la pensiamo noi, che siamo appassionati di auto d’epoca, ma siamo anche convinti che i veicoli storici siano meglio in tutto e per tutto rispetto a quelli moderni.
Allora perché comprare un’auto d’epoca? Ve lo spieghiamo qui, ma per essere più sintetici abbiamo trovato i 10 motivi che faranno cambiare idea anche ai proprietari dei suv più inutili sul mercato.
Siete pronti? Tirate l’aria, accendete il motore (aspettate un attimo), partiamo!

 

1- PUOI AVERE UNA SAUNA GRATUITA

L’aria condizionata è roba da pivelli. Ricordi i viaggi d’estate? Si potevano perdere cinque chili in mezz’ora di viaggio e cucinarsi tipo bistecca sui sedili di similpelle scaldati a puntino dal sole.
Sotto i 50 km/h l’auto d’epoca è una sauna gratuita, anche con i finestrini aperti. Ma non finisce qui: quando bisogna parcheggiare l’abitacolo diventa una palestra dentro una sauna. E pensare che oggi c’è gente che paga per avere questi servizi, mentre tu li hai in garage, e gratuiti per tutta l’estate!

2- PER LE CHIAVI NON SERVE UN MUTUO

Sì, una volta rubare le macchine era un gioco da ragazzi rispetto a oggi. Però fare le copie delle chiavi era qualcosa di umano: e anche oggi con un’auto storica basta andare dal ferramenta e farsi copiare la chiave.
Con la tua macchina nuova invece cosa fai? Spendi un sacco di soldi per avere un aggeggio supertecnologico, e magari ti prendi anche una bella fregatura dalla concessionaria che ti ha venduto l’auto.

3- LA PUOI RIPARARE DA SOLO

Con la tua auto d’epoca apri il cofano e, se ne capisci qualcosa, puoi iniziare a smanettare nel motore. Se ti va bene ci sono anche le lucine nel cofano (Non troppo utili ma molto pittoresche).
Con la tua auto nuova, se si accendono delle spie, la prima cosa da fare è ammettere la tua impotenza. La seconda è annullare la vacanza che avevi prenotato quattro mesi prima. I soldi che avevi risparmiato li dovrai dare al meccanico.

4- NON PASSI MAI INOSSERVATO

Qualsiasi modello di auto d’epoca ha una sua anima. Cosa che non si può dire di buona parte delle macchine moderne. Se la gente per strada si gira a guardarti non è perché sei bello, è per la macchina!
Inoltre, se ti dimentichi dove ha parcheggiato la tua “vecchietta”, la troverai subito: basta cercare quella con un colore diverso dagli altri in mezzo a un mare di lamiere.

5- L’AUTORADIO NON SERVE

Le vecchie radio delle automobili sono degli oggetti bellissimi. Ma se non ce l’hai non c’è problema. Basta ascoltare il rombo del motore, che è già una musica bellissima.

6- NON SI SVALUTA APPENA LA COMPRI

Quando compri una macchina nuova c’è una sottile linea che si supera: quella dell’acquisto. Un momento brevissimo, che dura un secondo: un secondo prima l’auto vale il prezzo di listino: un secondo dopo vale migliaia di euro in meno.
Ecco, noi siamo contro gli affaristi delle auto d’epoca, ma se un giorno per qualsiasi motivo dovrai vendere la tua macchina, difficilmente andrai in perdita.

7- GUIDI L’AUTO DI PAPÀ

Quanto è emozionante guidare da adulti la prima auto su cui si è saliti da bambini?

8- TI FAI NUOVI AMICI

Con quante persone puoi parlare di auto d’epoca? Poche, lo sappiamo. Una macchina storica è “social”. Ti fai nuovi amici tra gli appassionati quando partecipi ai raduni, e nuove conoscenze tra i curiosi che verranno a chiederti qualcosa.

9- LA FAMIGLIA SI ALLARGA

Un’auto d’epoca ha bisogno di cure e di essere coccolata. Quando entra in garage diventa a tutti gli effetti un membro della famiglia.

10- SEI FELICE

Ogni volta che guardi la tua auto sorridi. E se ci fai un giro puoi migliorare anche la giornata più nera.

Tag:

17 commenti

  1. Mario ha detto:

    Tutto vero io comunque possiedo una Giulia

  2. michele ha detto:

    Ottima analisi da: turbodelta…..

  3. alberto ha detto:

    concordo troppo bello avere auto epoca io ne ho 3

  4. Giuseppe ha detto:

    Tutto vero, quando circolo con la LANCIA 2000 non passo inosservato .

  5. Giovanni ha detto:

    Io sono malato 500 126 128 850 special croma maggiolino Peugeot 205 cabriolet gt 1300 junior

  6. salvino ha detto:

    tutto vero, possiedo una fiat 127 del 77

  7. dario ha detto:

    …la malattia mi coinvolge 131 fiat anno 1978 di mio padre,golf cabrio rossa 1984 e non mi faccio mancare un California Guzzi 1000 anno 1986 ..E’ na passione,
    cchiù forte ‘e na catena,,,,

    dario

  8. Niko ha detto:

    Concordo io ho due mini un Cooper rovere e una mjni Clubman estate

  9. paolo ha detto:

    tutto vero; io ho una Fiat 124 berlina 1200, l’ auto identica a quella che aveva mio padre quando ero bambino. Questa è un’ auto, come le altre d’ epoca. Quelle moderne sono davvero ammassi di lamiere, per non parlare degli INUTILI Suv che servono solo a intasare il traffico in città.

  10. maurizio ha detto:

    Io ho una fantastica Saab 900 aero del 1992 .con7000 km originali

  11. Paolo Oppi ha detto:

    Posso assicurare che sia con la Fiat 103 che con la F.1100 E ,entrambe perfettamente a posto , la guida era divertente sempre ed erano anche veloci. Con la Topolino il discorso cambiava leggermente perché erano piccoline ma con un motore B ci si poteva divertire (ho avuto una A con motore B ….., era troppo potente e in curva bisognava stare attenti ..con corda da tapparelle (!) avevo rinnovato il “fine inclinazione” dell’asse differenziale. Con la neve ,ruotine strette permettevano di superare molte auto moderne……P.

  12. Gino Piacenti ha detto:

    …tutti sono belli, ma il Decimo comandamento …è eccezionale!

  13. Enrico ha detto:

    Tutto vero, ma con la Sicurezza Passiva e Attiva, come la Mettiamo?

  14. ezio ha detto:

    io ho una ford sierra di 30 anni perfetta iscritta asi che mi rende sereno quando la uso perchè mi ricorda semopre tutta la mia vita piu’ importante.di certo mi sopravviverà perchè ho comporato una caterva di ricambi NUOVI, quindi da fessi rottamarla…..condivido l’articolo in tutto.

Lascia un commento