Le 10 auto più rubate in Italia (con sorpresa)

26 febbraio, 2020 | Daniele Boltin

Ladro di auto.

Quali sono le auto più rubate in Italia. Abbiamo i dati sui 10 modelli più a rischio, e tra questi c’è anche qualche sorpresa, motivo per cui ne parliamo qui su Quartamarcia, che si occupa di auto d’epoca.
In questa classifica vedremo che ci sono tendenze che fanno fatica a morire e anche che ci sono automobili talmente popolari che dopo tanti anni sono ancora ampiamente presenti sulle strade italiane, non elettroniche e facile preda per i delinquenti.

Dopo il picco registrato nel 2013, quando furono registrati 126.441 episodi, i furti di auto sono costantemente diminuiti fino ai 99.987 del 2017.
La situazione sembrava essere in costante miglioramento, ma i dati del 2018 sono in controtendenza: i topi d’auto hanno messo a segno 105.239 colpi, il 5,2% in più. E un altro fattore negativo è la diminuzione delle auto rubate ritrovate e riconsegnate ai legittimi proprietari: sono state recuperate e solo 41.632 auto, circa 4 ogni 10 sottratte, contro le 4,3 del 2017 e le 4,5 del 2013.
Le restanti sono state rivendute come auto usate, smontate per alimentare il mercato nero dei ricambi o trasportate all’estero, in particolare verso Serbia, Albania, Slovenia, Africa, estremo Oriente e Brasile. A evidenziarlo è l’ultima edizione della ricerca Dossier annuale sui furti d’auto, messa a punto della società LoJack (specializzata nei sistemi per il recupero di auto rubate), che ha utilizzato i dati forniti dal Ministero dell’Interno e li ha integrati con altri a sua disposizione.



Sono 5 le regioni italiane più colpite, più di 84.000 sono state infatti rubate in questi territori. La Campania è quella più colpita, poi ci sono il Lazio, la Puglia e la Sicilia. E invece le Marche, la Liguria, il Friuli Venezia Giulia, la Basilicata, il Molise, il Trentino Alto Adige e la Valle d’Aosta sono le regioni in cui si registra il minor numero di furti auto.

Come si rubano le auto?

I ladri utilizzano differenti stratagemmi, quello più frequente è una chiave che viene programmata attraverso la presa OBD dell’auto (quella che viene utilizzata anche per la diagnostica), in questo modo il ladro forza la portiera, collega un dispositivo  e accede alle informazioni del transponder, ottenendo una nuova chiave in poco tempo. Un altro metodo diffuso con le auto moderne è quello del “relay attack” per le auto con key less, il ladro non deve forzare la portiera, basta che capti il segnale della “chiave elettronica”, lo fa “rimbalzare” dal suo device fino a quello del complice che si trova vicino all’auto da rubare. La macchina viene ingannata e i sistemi di protezione annullati.

Le più rubate

Adesso arriviamo alla classifica dei veicoli più rubati. Come potrete notare, come sempre le prede preferite dai ladri sono anche le auto più diffuse. Anche i furti si Suv sono in forte crescita, ma non arrivano ancora a entrare nella top ten.

1 – Fiat Panda (10.952 furti)
2- Fiat 500 (7.387)
3- Fiat Punto (6.650)
4- Lancia Ypsilon (3.753)
5- Volkswagen Golf (2.661)
6- Ford Fiesta (2.138)
7- Smar FortTwo (1.824)
8- Renault Clio (1.655)
9- Fiat Uno (1.629)
10- Opel Corsa (1.277)

Fiat Uno Bianca.

La Fiat Uno ancora in classifica

Incredibilmente la Uno rientra ancora in questa graduatoria. La compatta della casa automobilistica torinese è uscita di produzione nel 1995, cioè ben 25 anni fa. Bisogna sottolineare però che in 12 anni di onorata carriera, ne sono stati venduti oltre 9,5 milioni di esemplari.
Cosa ne pensate? Scriveteci la vostra opinione nei commenti!


Tag:

Lascia un commento